Steve Roach Dreamtime Return recensione

Nasceva a La Mesa il 16 Febbraio 1955 Steve Roach, uno dei maggiori compositori di Ambient Music.
Tra i maggiori ispiratori di questo artista californiano sicuramente troviamo Tangerine Dream, Vangelis, Eno e Klaus Schulze. Steve Roack però ha evoluto questo genere prettamente elettronico fondendolo con grande gusto estetico alla musica etnica australiana e africana.
Tra la vastissima produzione discografica ho selezionato, in particolare, Dreamtime Return, ispirato al concetto di “Dreamtime” degli aborigeni Australiani cioè l’epoca antecedente alla creazione del mondo. Disco che segna il primo e, a mio parere più riuscito, momento di incontro tra l’espressione elettronica e quella etnica.
Lo consiglio vivamente anche a chi voglia semplicemente rilassarsi usando la musica come un “mantra”.
Qualità tecnica: 7,5

Qualità artistica: 8,30

Ambient/elettronica: immancabile

Discoteca generica: molto consigliato

Per chi proprio non conoscesse il genere musicale consiglio l’ascolto di questo bel video: